Carrello vuoto

Piante grasse Bari Sardo Ogliastra

  • Piante grasse a Bari Sardo Ogliastra

    Vendita piante della specie succulente

    Chi è appassionato di piante grasse a Bari Sardo Ogliastra può raggiungere il Vivaio La Coccinella e scoprire tutte le specie in vendita. 

    Tra quelle in esposizione è possibile citare: Aeonium, Agave, Aloe Vera, Cactaceae, Cactus di Natale, Crassula Ovata, Echeveria, Mammilaria, Calancola - Kalanchoe blossfeldiana, Euphorbia milii, Rosa del deserto - oleandro del Madagascar, Sempervivum, Crassula Portulacea, Ferocactus, Mammillaria, Agave sisalana, Agave Marmorata, Agave Attenuata, Euphorbia Trigona, Agave Americana, Grusonii inermis, Haworthia arachnoidea, Cactus dei mirtilli - Myrtillocactus geometrizans, Crassula arborescens, Cotiledone - Tylecodon reticulata. 

    Queste tipologie di piante, rinomate anche con il nome di piante succulente, sono diffuse come piante d'appartamento poiché si adattano bene a resistere senza acqua e senza particolare cura per un lungo periodo. Diverse tra loro riescono ad assumere forme originali ed alquanto spettacolari. Alcuni tipi fanno sbocciare i propri fiori in primavera, altri in pieno inverno ma proprio come il resto delle piante a volte anche loro necessitano di fertilizzanti naturali e di abbondante acqua. 

    Rinomate per aver nel tempo sviluppato l'attitudine a trattenere dell'acqua all'interno dei tessuti, queste piante riescono a usufruirne poi nel corso delle giornate aride. 


    Lo staff del vivaio addetto alla vendita di piante grasse a Bari Sardo Ogliastra consiglia di innaffiare per al massimo due volte al mese la pianta in base alla stagione in cui si è. In inverno, vista la diminuzione del loro metabolismo, viene indicato di ridurre l'apporto di acqua. Gli esemplari possono sopravvivere a lungo senza acqua ma periodicamente hanno bisogno di essere rinvasati. 


    Per quelli più piccoli il rinvaso deve cadere una volta all'anno mentre per le piante più grandi una volta ogni due anni. Indispensabile per affrontare questa operazione nel migliore dei modi è procurarsi dell'argilla espansa, cocci, terriccio e non ultimo un vaso più grande del primo (dalla pianta ai bordi del nuovo vaso devono esserci circa 2 cm di spazio).